Storia del bingo

Il nome “Bingo” ha origine curiosa, infatti esso deriva da un gioco simile alla tombola, praticato in Georgia, che veniva chiamato Beano (Bean, in inglese, vuol dire fagiolo, chicco), per via dei fagioli secchi usati per coprire i numeri estratti sulla cartella. Colui che per primo copriva con i fagioli tutti i numeri della cartella, esclamava “Beano” per annunciare l’avvenuta vincita. Un fortunato giocatore, forse per l’entusiasmo o l’eccitazione o ancora per l’incerta pronuncia, avendo ricoperto tutti i numeri sulla cartella, anziché gridare “Beano”, grido “Bingo”. Da qui il nome Bingo, conosciuto oggi.

AAMS